Original
blog

Come comportarsi quando i bambini dicono le bugie?

OM_2017_4anovembre_blog
November 30, 2017

A tutti i genitori capita di sentire dai propri figli delle storie, alcune verosimili, altre palesemente inventate, che potremmo definire come “bugie”. Ma si tratta davvero di bugie? Dipende.
In ogni età infatti vi è una percezione diversa della realtà, che si evolve con la crescita.

Per i bambini in età prescolare, ad esempio, dire delle piccole frottole (anche di fronte all’evidenza dei fatti) è un modo per sperimentare una sorta di indipendenza nei confronti di mamma e papà. In questa fase inoltre il confine tra realtà e fantasia è ancora poco definito, così come il senso del tempo.

Spesso nei bambini piccoli non c’è quindi la consapevolezza e la volontà di ingannare, tipica di una menzogna raccontata da un adulto. La bugia segna invece una tappa importante dello sviluppo cognitivo dei propri figli ed è segno di intelligenza e autonomia.

Con l’inizio della scuola elementare il desiderio di sperimentare indipendenza aumenta e le bugie possono essere detta in maniera intenzionale. Le motivazioni possono essere molteplici: una delle più comuni è la ricerca dell’approvazione dei genitori cercando di dare un’immagine migliore di sé. La bugia può essere inoltre utilizzata per fuggire dal controllo degli adulti e avere libertà.

Come comportarsi?

Considerando che i bambini fino ai 3 anni non possono capire di aver detto qualcosa di sbagliato, è inutile sgridarli o fargli ammettere di aver detto una bugia. Meglio evitare di cercare un colpevole ma dire ad esempio “Oh guarda è finita l’ultima merendina, chissà chi l’avrà mangiata”. Non preoccupatevi dinanzi le storie più fantasiose, come l’amico immaginario, è un modo dei bambini di imparare nuovi concetti.

Dai 6 anni in poi cercate innanzitutto di comprendere le motivazioni nascoste della bugia chiedendovi: “Perché mi ha mentito?”. In questo modo potrete scoprire desideri, aspirazioni o preoccupazioni del bambino per poi trovare un punto di incontro che soddisfi entrambi.

Nella fase preadolescenziale le bugie aumenteranno: è del tutto normale. Ditegli che vi dispiace che vi abbia mentito e insegnategli che l’onestà sta alla base di ogni sana relazione, ma soprattutto date il buon esempio.