Original
blog

Nonni e nipoti: un pomeriggio speciale

cover-shutterstock_553688632
October 2, 2017

I rapporti tra i nonni e i nipoti spesso sono basati sull’accudimento, sul tempo passato insieme ogni giorno. Molte volte, però, questo tempo è impiegato in attività quotidiane come fare i compiti, mangiare, andare a ginnastica, leggere o guardare la tv. 

I nonni sono un supporto materiale importantissimo per tante famiglie, ma a volte, persi nelle incombenze quotidiane, dimentichiamo che sono anche un tesoro della memoria.  Conoscono e custodiscono il nostro passato e la nostra origine; prima di loro, infatti, nella nostra famiglia ci sono stati altri nonni, magari altri Paesi, origini lontane, storie avventurose. 

I nonni sono una cassaforte dove questi ricordi sono conservati con cura; ma, se non li tiriamo fuori, rischieranno, un giorno lontano, di essere dimenticati. Per questo, se non l’abbiamo ancora fatto, è il momento di dedicare un pomeriggio a creare la “scatola del tempo” della nostra famiglia

La nostra scatola del tempo

Per fare una scatola del tempo serve prima di tutto… una bella scatola! Scegliamola con cura e decoriamola con un disegno dei bambini che ritrae la famiglia. 

Ora iniziamo la nostra raccolta: i nonni dovranno cercare le loro foto più care e qualche ricordo (il biglietto di un viaggio importante, una foto del viaggio di nozze o della nascita dei figli). Dietro a ogni foto o ricordo scriviamo cosa ritrae, e perché è importante per la famiglia (su quel treno il nonno ha conosciuto la nonna, in quella casa è nato papà…).

Nella scatola non potrà mancare un albero genealogico, con rami che disegnano la famiglia, con tutti i parenti che ricordiamo. E se un bambino è arrivato in famiglia con un’adozione lo disegneremo come un bellissimo innesto, che darà all’albero un ramo nuovo pieno di fronde.

ricordi-shutterstock_15809131

Strade di famiglia 

Per completare la nostra scatola non resta che una carta geografica! Sì, perché dobbiamo rappresentare i viaggi che hanno portato la nostra famiglia a vivere in posti diversi, ma restando sempre unita.

Scegliamo una mappa grande quanto le nostre diverse provenienze (può essere dell’Italia, dell’Europa o del mondo) e iniziamo a tracciare le rotte di ciascuno di noi. Prendiamo un colore per il nonno, e partiamo dal suo luogo di nascita tracciando la linea su tutti i posti in cui ha vissuto.

Ora tocca alla nonna: scegliamo un altro colore e seguiamo i luoghi della sua vita. Poi toccherà a mamma, papà, a noi: si parte dal luogo di nascita e si procede spostandosi col colore. Infine possiamo aggiungere la linea dello zio che si è trasferito all’estero, o della bisnonna che vive al mare… 

Adesso guardiamo la mappa: è molto varia? Ci sono percorsi lunghi e complessi? Tanti incroci? Distanze che ci rendono tristi? Siamo una famiglia di girovaghi o ci piace stare tutti insieme, vicino al posto dove siamo nati?

Qualunque sia la nostra famiglia, ricordiamo una cosa: tutte le strade sono unite in una grande, bellissima rete!

nonni_shutterstock_404525218

Per scoprire tante idee con cui i bimbi possono trascorrere il loro prezioso tempo a disposizione con i nonni, potete consultare il nostro libro “Guida per Nonni davvero Original” (realizzato in collaborazione con Giunti Editore) e curiosare tra i divertentissimi spunti consigliati. E da oggi puoi scaricarlo anche online, in versione e-book, sul sito dell’iniziativa nonnioriginal.it.